fbpx

Convento Santa Maria di Gesù

Fuori dalla città medievale e dalla successiva rinascimentale, verso sud-est  al limitare della città, incontriamo la chiesa e il Convento Santa Maria di Gesù.

Furono impiantati dai Frati Riformati agli inizi del XVII secolo e portati a termine nel 1620.

Con la ricostruzione post terremoto si ebbe l’ampliamento del Convento Santa Maria di Gesù ed il consolidamento dello stesso.

Alla prima fase costruttiva appartiene la cappella della titolare (1662) in pietra bianca ed intarsi di nero pece, dove fu collocata (e lo è tuttora) la statua in marmo di scuola gaginiana. Come quella del Crocefisso (1655), opera del chiaramontano Simone Mellini, sempre in pietra con decorazioni in bassorilievo.

Proprio quest’ultima cappella contiene due pezzi d’arte del XVII secolo: l’elegante paliotto d’altare in pietra tenera del chiaramontano Benedetto Cultraro che sul piano porta l’indicazione della data e dell’autore «Io Benedetto Cultraro di Chiaramonte l’ho scolpito, 1711» e

una tela attribuita dai memorialisti locali a Mattia Preti – ma di epigono caravaggesco –  raffigurante la Deposizione del Cristo (proveniente dalla chiesa di S. Maddalena).

Altra opera pregevole per arte e devozione è il bel Crocefisso ligneo, a grandezza naturale, di Gianfrancesco Pintorno (Fra Umile da Petralia).

Maggiori informazioni nel sito del COMUNE DI CHIARAMONTE GULFI 

Contattaci
Plan My Route

Sei il proprietario dell'attività ? Modifica liberamente il tuo annuncio.

Solo i proprietari di pubblicazione possomo modificarne dati ed informazioni e/o richiederne la cancellazione.

Claim Listing

Leave a Review

Prezzo
Posizione
Staff
Servizi Offerti
Food & Beverage
Publishing ...
Your rating has been successfully sent
Please fill out all fields
Captcha check failed
Top
Richiesta Informazioni