fbpx

A nord-est, poco distante dalla chiesa madre, sorge la Chiesa Santissimo Salvatore.

Un semplice prospetto risalente ai primi del novecento, ed un interno sobrio e spoglio fanno da contrappunto alla originaria chiesa crollata col terremoto del 1693, a due navate e dall’elegante prospetto decorato con sculture a bassorilievo.

I cui resti visibili all’ingresso (porta sacrestia) testimoniano un raffinato artigianato di ispirazione gaginiana.

Accanto (nella parete di fronte) altri resti, più tardi, testimoniano la scomparsa di un’altra chiesa: solo che, stavolta, artefice non è stato il sisma ma la stessa mano dell’uomo.Sono pochi frammenti della settecentesca chiesa di S. Caterina, opera dell’architetto calatino Natale Bonaiuto, che sorgeva accanto a Piazza Duomo, “eliminata” negli anni ’50.

Chiesa Santissimo Salvatore

Numerose sono le opere d’arte custodite da questa antica chiesa, a partire dalla statua in marmo del titolare opera rinascimentale attribuita ai gaginiani Giuliano Mancino e Bartolomeo Berrettaro. Il piedistallo in legno scolpito e dorato, ornato da quattro angeli è opera dello scultore chiaramontano Carmelo Distefano (1809).Ad altri artisti della famiglia Distefano appartengono il Calvario (1872),  con tempera di Gaetano Distefano, e Crocifisso ligneo, di Rosario Distefano (1859);  la staua lignea di S. Sebastiano con elegante ferculo e la statua lignea di S. Biagio, opere del  citato Rosario e figlio Mariano.

Maggiori informazioni nel sito del COMUNE DI CHIARAMONTE GULFI 

Plan My Route

Sei il proprietario dell'attività ? Modifica liberamente il tuo annuncio.

Solo i proprietari di pubblicazione possomo modificarne dati ed informazioni e/o richiederne la cancellazione.

Claim Listing

Leave a Review

Prezzo
Posizione
Staff
Servizi Offerti
Food & Beverage
Publishing ...
Your rating has been successfully sent
Please fill out all fields
Top
Richiesta Informazioni