fbpx
Search

Caponata di Natale

Caponata di Natale

Caponata di Natale

La caponata di Natale ragusana è un’antica ricetta iblea che, purtroppo, sta scomparendo, in quanto il suo ingrediente principale è un tubero simile alla carota, violaceo di colore, che in dialetto ragusano viene chiamato “vastunachi”, piccante e meno dolce della carota.

Si tratta di una carota antica in via di estinzione.

I “vastunachi” si pelano e si tagliano a rondelle spesse 4 mm; si sbollentano in acqua salata e si mettono in un soffritto di aglio, capperi, sedano, prima sbollentato e poi tagliato a pezzetti, e olive verdi denocciolate.

Si aggiunge un cucchiaio di concentrato di pomodoro e si fa insaporire il composto, per altri cinque minuti.

Alla fine si aggiusta di sale e di pepe.

Si fa emulsionare un cucchiaio di miele, possibilmente ragusano, di “satra”, ossia di timo, con un po’ di aceto bianco (mezza tazzina di caffè) e si versa sulla caponata.

Si fa cuocere per qualche altro minuto, per far evaporare l’aceto, poi si spegne il fuoco e si fa raffreddare la caponata, poiché va servita fredda.

Top
Richiesta Informazioni