fbpx
Search

Arancini o Arancine

Arancini o Arancine

Gli Arancini ragusani, “rausani”, si preparano in questo modo :  si filtra il brodo di carne e si tiene in caldo; poi si fa soffriggere il riso nella cipolla imbiondita nel burro e nell’olio, quindi si fa insaporire aggiungendo un po’ alla volta qualche mestolo di brodo;

a cottura ultimata si aggiusta di sale e, a fuoco spento, si aggiunge lo zafferano, con un dadino di burro e il formaggio grattugiato stagionato ragusano.

Mentre il riso raffredda, si prepara il ragù, facendo soffriggere la cipolla con un filo d’olio, si aggiunge la carne tritata con qualche aroma (noce moscata, sale, pepe), poi si versa un po’ di marsala, quando la carne è quasi cotta e si fa evaporare.

Nel frattempo si fanno cuocere i piselli e si completa la cottura della carne aggiungendo un po’ di salsa di pomodoro.

Gli Arancini ragusani si tagliano a pezzettini sia il formaggio fresco ragusano (caciocavallo) sia le uova sode.

Si fanno 12 palline di riso (per 500 g di riso utilizzato) con la mano bagnata e si pratica un foro per inserire parte del ripieno; quindi facendo ruotare nella mano l’arancino o arancina, si dà la classica forma a punta.

Poi, prima di friggerli/le, si passano nell’uovo sbattuto e nel pan grattato. Alcuni, per evitare la frittura, li adagiano su carta-forno, in una teglia e li fanno cuocere in forno. In questo caso gli arancini vengono realizzati con una semplice forma ovale, perché la punta si brucerebbe o diventerebbe dura.

Infopoint Ragusa

 

Top
Richiesta Informazioni